La posizione corrente:Home > Spettacoli

Tramedautore, una rassegna sul teatro cinese

2015年09月09日 20:09 fonte:  autore: Lucrezia Lazzari


La XV edizione del Festival Internazionale del Teatro d’autore è dedicata alla Cina e alla sua produzione teatrale, caratterizzata da una molteplicità espressiva.

 

Il Festival “Tramedautore” quest’anno si intitola “La Cina e le sue grandi trasformazioni” e si propone di portare avanti un’indagine sulla Cina contemporanea attraverso le sue voci più significative. Il focus, dopo essersi concentrato, in occasione di Expo, sul Teatro delle Regioni nel mese di luglio, si concentra adesso interamente sulla Cina e può vantare la partecipazione di maestri riconosciuti in patria e all’estero. Gli spettacoli, gli incontri e i vari approfondimenti avranno luogo da venerdì 11 a domenica 20 settembre in diversi teatri del milanese.

Ad aprire il festival sarà uno spettacolo multimediale proveniente da Hong Kong, che si intitola “One Hundred Years of Chinese Architecture” con la regia di Mathias Woo. Seguiranno altri spettacoli che trattano diversi temi riguardanti la Cina, da Wild Boar di Candace Chong Mui-ngam, che illustra lo sviluppo frenetico delle metropoli contemporanee, a “La Fuga” di Gao Xingjian che racconta, invece, gli scontri di piazza Tienanmen.

Si è deciso di dedicare il Festival al Gigante Asiatico perchè è sempre più importante a livello internazionale e nell’economia globale e sempre più stretti sono i rapporti che l’Italia ha con la Cina. Le storie trattate permetteranno al pubblico di scoprire l’attualità ed il recente passato di questo Paese e gli incontri di approfondimento previsti ne offriranno uno spaccato sociale, culturale e politico.

L’evento è organizzato con il patrocinio di Expo, della Fondazione Italia Cina e dell’Istituto Confucio, in collaborazione con O barra O edizioni, il cui nome richiama l’Oriente e l’Occidente e che si propone di far emergere nuove letture del mondo contemporaneo.

Il prezzo del biglietto intero è di circa 15 euro e si può acquistare sia online che presso le biglietterie dei teatri.