La posizione corrente:Home > Saluti

Diminuiscono i sostenitori del divieto di fumo

2015年09月23日 20:03 fonte:  autore: Livio Mazzanti


ll numero dei fumatori a Pechino che sostengono il divieto di fumo all’interno di locali pubblici si è drasticamente ridotto dopo soli quattro mesi che è stata varata la legge, questo quanto annunciato dall’Associazione cinese del controllo del tabacco.

 

Rispetto a più del 95% dei fumatori che hanno espresso il loro sostegno prima che il divieto di fumare all’interno di spazi chiusi e luoghi pubblici diventasse legge il 1º giugno, attualmente solo il 70% continua a supportare l’iniziativa, questo quanto dichiarato nel corso di una conferenza stampa da Cui Xiaonong, un medico del Cancer Hospital di Pechino, che ha condotto un sondaggio per l’Associazione del Controllo del Tabacco (CATC).

I fumatori si sono resi conto che il divieto impone notevoli restrizioni effettive, che non tutti sono realmente in grado di rispettare. L’indagine sull’effetto del divieto di fumo negli spazi pubblici è stata condotta prima e dopo l’introduzione della legge, in 441 luoghi pubblici di Pechino, tra cui ristoranti e internet cafè: lo studio ha dimostrato che l’ambiente all’interno degli spazi chiusi di Pechino è decisamente migliorato, il numero delle tabaccherie nel raggio di 100 metri dalle scuole è sceso del 24% e le vendite sono diminuite.

Xu Guihua, vice presidente dell’Associazione cinese del controllo del tabacco, ha riferito al Global Times che, anche se il 76% degli intervistati si è dichiarato soddisfatto dell’introduzione del divieto, il sondaggio mostra che i cittadini cinesi hanno grandi aspettative: un ambiente del tutto privo del fastidioso odore di fumo.

Xu ha poi sottolineato: “Miglioreremo l’applicazione della legge introducendo 44mila forze dell’ordine, per monitorare i luoghi pubblici con multe fino a 400mila yuan (62.720 dollari) e rafforzeremo la nostra campagna di informazione per quanto riguarda le regole da adottare e i danni che il tabacco provoca alla salute”.