La posizione corrente:Home > Attualità

Taiwan verso il riconoscimento dei matrimoni gay

2017年05月25日 20:48 fonte:China News Service  autore: Marta Cardellini
foto Cns/Chen Liyu


Da qui a due anni nell’isola verranno legalizzati i matrimoni fra coppie dello stesso sesso, questa la storica decisione dell’organo giudiziario taiwanese secondo cui la legge attuale violerebbe due diritti costituzionali.

 

È arrivata oggi la decisione della Corte costituzionale di Taiwan di procedere ufficialmente alla revisione, entro due anni, della legge a tutela dei diritti delle coppie gay. La richiesta all’interpretazione costituzionale è stata portata avanti dal veterano per i diritti gay Chi Chia-wei che nel 2013, e in tentativi successivi, aveva fallito la sua registrazione di matrimonio con il proprio partner.

Secondo quanto deciso dall’organo giudiziario il fatto che la legge attuale del Paese non riconosca i matrimoni dello stesso sesso sarebbe una violazione della libertà di matrimonio e del diritto alla parità. Il matrimonio fra coppie gay non pregiudica in alcun modo la legge corrente per le coppie etero e disapprovarlo con argomentazioni quali la riproduzione non presenta «alcuna base razionale». Taiwan ha pertanto deciso che gli organi interessati dovranno «modificare o adottare entro due anni le leggi pertinenti secondo l’interpretazione».

Come prevedibile la notizia ha riscosso un gran clamore, a Taiwan sono stati centinaia i sostenitori che hanno dichiarato di essere soddisfatti per la risoluzione. Tuttavia in strada sono scesi anche molti cortei di opposizione, fra cui gruppi religiosi e di genitori, che con cartelli e striscioni hanno ribattuto che la decisione dovrebbe spettare all’organo legislativo e non a quello giudiziario.