La posizione corrente:Home > Notizie

Una mini riserva naturale all'Università di Pechino

2017年10月20日 17:30 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto: Peking University

 

Considerata fra i migliori istituti al mondo dalla lista THE, l'Università di Pechino conserva al suo interno ben 300 specie animali e 470 varietà di piante. Un vero ecosistema da proteggere, secondo gli studenti e gli insegnanti.

 

L'Università di Pechino, più nota con il nome di Beida o Peking University, ha lanciato una proposta per creare una mini riserva naturale all'interno del suo campus. L'idea, riferisce il Beijing Youth Daily, è portata avanti dagli studenti universitari e dai loro insegnanti ed è apparsa per la prima volta nei giorni scorsi su un canale WeChat, scatenando un acceso dibattito.

La riserva naturale di 42,5 ettari è stata progettata per proteggere gli animali e le piante che fanno parte dell'ecosistema del campus. La proposta vieta l'uso di erbicidi ed è favorevole alla naturale decomposizione del fogliame, contraria quindi al fatto che venga rimosso.

Se approvata, la mini riserva all'Università di Pechino sarebbe la prima del suo genere in Cina e e sottolineerebbe l'idea di un'armoniosa coesione fra l'uomo e la natura.

Le ricerche portate avanti dall'università negli ultimi 15 anni hanno scoperto che esistono 300 specie di animali e 470 diverse varietà di piante che vivono sul terreno del campus, fra cui alcuni animali in via di estinzione come l'aquila reale, la civetta sparveiro bruna e l'assiolo orientale.