La posizione corrente:Home > Libri

“Il sole delle otto del mattino” di Hu Lanbo

2017年10月27日 22:20 fonte:  autore: ufficio stampa Cina in Italia
foto Cina in Italia

 

COMUNICATO STAMPA

 

HU LANBO

IL SOLE DELLE OTTO DEL MATTINO

La storia vera di una ragazza di Pechino e dei suoi amici

 

NELLE LIBRERIE DAL 10 NOVEMBRE

Scritto a soli 22 anni, Il sole delle otto del mattino è il secondo libro di Hu Lanbo tradotto in italiano.

Il romanzo ripercorre, attraverso gli occhi di bambina, poi adolescente e donna cinese, il panorama storico, culturale e sociale della Cina durante il periodo del Grande Balzo in Avanti e della Rivoluzione Culturale.

Leilei è una bambina curiosa e ingenua, con la voglia di sapere e conoscere l’arte e la letteratura straniera, passione che però dovrà reprimere per non essere imputata di alcun “crimine”. Già da piccola infatti conoscerà la durezza e le ingiustizie della vita, che la costringeranno a diventare adulta in fretta, assumendosi le responsabilità genitoriali verso il piccolo fratellino Jinfan.

Il romanzo prende spunto dalle persone incontrate e dalle storie vissute dall’autrice durante quegli anni bui che hanno cambiato radicalmente la storia del Paese.

Con un linguaggio chiaro e diretto, tagliente e commovente, che lascia trapelare, senza filtri, le emozioni della giovane ragazza, l’autrice intende portare il lettore a conoscere e comprendere meglio la Cina di allora e di oggi.

 

Oggi il periodo della Rivoluzione Culturale sembra appartenere ad un remoto passato, ma noi continuiamo a portarne le cicatrici incise nel cuore, perché quelle ferite hanno irrimediabilmente segnato la nostra crescita.

                                                            Hu Lanbo

 

L’AUTRICE

Hu Lanbo, giornalista e scrittrice, nasce in Manciuria e cresce a Pechino durante il periodo della Rivoluzione Culturale. Da studentessa di francese, nel 1985, con i pochi soldi in tasca, compra un biglietto aereo per Parigi dove si laurea qualche anno dopo in Letteratura francese a La Sorbona. Ed è proprio la capitale parigina che segnerà il percorso professionale e sentimentale dell’autrice. Nel 1989 infatti, oltre a vincere il Prix de la Vocation, rilasciato dalla Fondation Marcel Bleustein-Blanchet pour la vocation, consegnatole direttamente dal presidente Mitterand, partecipa al raid Pechino-Parigi dell’Itala, promosso dalla Fiat. Durante questa fantastica avventura, tra lo staff italiano della Rai, incontra l’amore e decide di stabilirsi in Italia, a Roma, dove cresce due figli.

Da questo momento, il binomio Italia-Cina caratterizzerà tutta la sua vita.

Negli anni ’90 pubblica in Cina il libro La ragazza sulla nuova Via della seta e svolge  il lavoro di consulente governativa nel distretto Fangshan di Pechino. Lavora inoltre nel campo dell’import–export tra i due Paesi.

È il 2000 quando decide di tornare all’antica passione della scrittura, diventando giornalista per China Fashion weekly.

Nel 2001 fonda la rivista Cina in  Italia, primo mensile bilingue italiano-cinese che dal 2011 è edizione italiana di China Newsweek, periodico settimanale pubblicato da China News, agenzia di notizie più importante della Cina.

Nel 2009 pubblica il libro autobiografico La strada per Roma riedito nel 2012 con il titolo Petali di Orchidea per Barbera Editrice.

Dal 2003 al 2006 lavora come consulente presso l’ufficio multietnico del Comune di Roma.

Tra il 2005 e 2006 tiene anche lezioni come docente sia nei corsi di formazione del Comune di Roma che all’interno del Master sul Linguaggio Giornalistico promosso dall’Istituto di Lingue Orientali dell’Università La Sapienza di Roma.

Nel 2014, per il suo profondo e costante impegno nello scambio tra i due Paesi, le viene conferito dal Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, il titolo di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia.

Nel 2015 pubblica in Cina La strada da Pechino a Roma ed è un successo. 

Nel 2016 fonda Cina in Italia Editore con l’intento di pubblicare il libro scritto a Parigi all’età di ventidue anni Il sole delle otto del mattino, riuscendo a pubblicarlo nel 2017.

Ad oggi Hu Lanbo lavora ancora tanto, sia nel campo culturale che commerciale, per favorire gli scambi di conoscenze ed eccellenze tra i due paesi.

 

LA CASA EDITRICE

Cina in Italia Editore prende il nome dall’omonima rivista bilingue pubblicata in Italia dal 2001, nasce nel 2016 con un progetto editoriale chiaro e preciso, un progetto culturale che intende rafforzare quello intrapreso già da anni dall’omonima rivista: unire e far comprendere meglio la cultura cinese e quella italiana.  

Il sole delle otto del mattino è il primo romanzo pubblicato dalla neo casa editrice.