La posizione corrente:Home > Economia

Transsion, il nuovo re della telefonia mobile in Africa

2017年11月28日 21:14 fonte:  autore: Luca Simonelli


Design solido e prezzi a buon mercato, questi sono i fattori che quest’anno hanno aiutato la società cinese Transsion Holdings a diventare la prima azienda per vendite di smartphone in Africa, sorpassando Samsung.

 

Nella prima metà del 2017, secondo la ricerca condotta da International Data Corporation (IDC), l’azienda cinese con base a Shenzhen ha venduto circa 50 milioni di telefoni cellulari analogici, dotati di tastiera fisica, nel continente africano. Questo risultato, insieme alla vendita di 11 milioni di smartphone nello stesso periodo di tempo, ha reso la Transsion il maggiore produttore di telefonini del continente, e ne ha permesso il sorpasso sul rivale sud coreano. A livello globale la Transsion si posiziona al 4° posto in termini di unità vendute, dopo Samsung, Apple e Huawei, mentre nella classifica per valore per vendita si posiziona solamente al 13° posto, dati i prezzi molto bassi per i suoi apparecchi.

Transsion ha intrapreso un percorso insolito nel suo piano di sviluppo industriale, ignorando completamente il mercato cinese e focalizzandosi principalmente sull’Africa sub-sahariana, adattando i propri telefoni low-cost ai giusti locali. Ad esempio, questi sono dotati di doppio slot per le sim multiple, di software per le fotocamere più adatti a catturare tonalità della pelle più scure, e altoparlanti con bassi potenziati.

Le vendite quest’anno possono arrivare a toccare quota 100 milioni di unità vendute, aiutando l’azienda a generare un guadagno di oltre 20 miliardi di yuan (2,5 miliardi di euro). La Transsion, con l’esportazione di 120 milioni di apparecchi cellulari diventerà il primo esportatore cinese di telefonini in termini di volume, tuttavia con margini di profitto inferiori ai suoi competitor a causa del costo inferiore dei suoi apparecchi, che possono essere venduti anche per soli 10 euro.

Secondo i dati di IDC nel 2016 sono stati venduti in Africa 216 milioni di telefoni, di cui il 57% era composto da telefoni cellulari analogici. La chiave del successo di Transsion, nell’assicurarsi la fetta più grande di questa percentuale, è stata l’abilità di creare dispositivi cellulari con caratteristiche simili a quelle dei propri concorrenti, ma a prezzi nettamente inferiori.

La prossima meta designata, secondo le parole del fondatore e amministratore delegato Zhu Zhaojiang, è l’India, dove, già quest’anno, la Transsion ha conquistato l’8% della quota di mercato nella vendita di telefoni cellulari analogici.