La posizione corrente:Home > Notizie

Pechino al top fra le città centrali cinesi

2018年02月05日 18:34 fonte:  autore: redazione

 

Situate in diverse zone economiche, le 8 città in questione hanno un grande impatto urbanistico sulle aree circostanti e ciò le rende in grado di assumere il ruolo di “guida”

 

Pechino si classifica in testa nell'elenco delle città centrali cinesi, seguita da Shanghai e Guangzhou. A scendere, in ordine, ci sono: Chongqing, Tianjin, Wuhan, Chengdu e Zhengzhou.

Secondo il China Urbanization Progress Report, pubblicato di recente dai ricercatori del Ministero dell’educazione e dell'Università Jiaotong di Shanghai, è questo il risultato di una ricerca che ha valutato 8 città centrali al fine di stabilire qual è nel 2018 la “zona economica e urbanistica” più influente della Cina.

Ad essere presi in esame, per confrontare i punti di forza delle città in lista, sono stati diversi fattori: 3 indicatori “di primo livello”, 9 indicatori di “secondo livello” e 32 indicatori di “terzo livello”.

Sebbene Pechino si sia classificata al primo posto, vincendo ad esempio nella categoria di “ruoli centrali”, Shanghai ha superato Pechino in “influenze strategiche”. La crescita economica di Guangzhou, invece, ha preso il primo posto e il suo Pil pro capite è stato il più alto.

Il Ministero dell'edilizia e dello sviluppo urbano-rurale ha proposto il concetto di “città nazionali centrali” nel 2005 come una mossa per riformare l'urbanizzazione. Situate in diverse zone economiche, le 8 città hanno un grande impatto urbanistico sulle aree circostanti e ciò le rende in grado di assumere maggiori responsabilità nel campo della crescita economica, dell’innovazione scientifica e culturale, dei trasporti e della protezione ecologica.