La posizione corrente:Home > Viaggi

Le cascate Ban Gioc - Detian

2018年04月13日 16:52 fonte:Cina in Italia  autore: Valentina Mazzanti
Foto Jan Go

 

Considerate la principale destinazione turistica della Cina, le cascate Ban Gioc – Detian sorgono a monte del fiume Guichun, nella contea di Daxin, nella regione autonoma del Guangxi, al confine tra Cina e Vietnam. Le Ban Gioc- Detian hanno infatti due versanti: il principale posto sulla parte cinese del fiume e l’altro sul lato vietnamita.

Ritenute tra le più grandi del sud-est asiatico, sono anche le cascate bi-nazionali più imponenti al mondo dopo quelle del Niagara, poste al confine tra Usa e Canada.

Alte 70 metri e larghe quasi 200, con tre salti che accrecono il rumore dell’acqua, si sono classificate al quarto posto nella classifica delle cascate più grandi al mondo, dopo quelle Iguazu in Sud America, le Victoria, tra Zambia e Zimbawe, e quelle del Niagara.

Ad aggiungere magnificenza allo splendido scenario, vi è la Gola Tongling, riscoperta di recente, che ospita diverse specie endemiche.

La portata annuale dell’acqua è pari a 50 metri cubi al secondo. L’acqua precipitata va ad alimentare una piscina naturale, profonda 30 metri e larga 200, formatasi ai piedi delle cascate, permettendo così di giungere con una zattera fin sotto il muro d’acqua, pescare o addirittura farsi il bagno. Per gli amanti della fotografia, da non perdere alle prime luci dell’alba, i fantastici arcobaleni che si formano sulla cascata.

COSA VISITARE 

Gola Tongling: rivelatosi una valle cieca, a causa dei movimenti geologici, il sito è ricco di vegetazione e ruscelli dalle acque cristalline. Con una lunghezza totale di 10 km, la gola sorge a poche decine di chilometri dalle cascate Ban Gioc - Detian.

Villaggio Yangmei: è considerato uno dei villaggi più antichi della Cina, sviluppatosi più di mille anni fa, famoso per lo sviluppo dei trasporti via mare. Ha mantenuto intatti edifici di epoca Ming e Qing, antichi vicoli, templi, case e alberi. Sebbene sia un sito molto frequentato dai turisti, la popolazione non ha perso le sue tradizioni. È facile, infatti, trovare donne che ricamano sull’uscio delle case o cuciono scarpe.

CURIOSITA'

A venti minuti dal sito sorge l’aerea scenica Mingshi, detta Piccola Guilin. Una leggenda narra che un drago del Mare del Sud in visita a Guilin si innamorò così tanto del paesaggio che ne portò via con sé un pezzo. Il Dio del Cielo, infuriatosi, ordinò al Dio del Vento di ucciderlo. Nella colluttazione il paesaggio cadde dalla borsa del drago su Mingshi ed è per questo che somiglia a Guilin.

INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare: da Nanning, nel Guangxi, parte un autobus diretto per le cascate. Altrimenti, sempre da Nanning, si può arrivare nella contea di Daxin e poi cambiare con un altro bus che porta alle cascate.

Quando andare: il periodo migliore per visitare le cascate è quello che va da aprile ad ottobre, in cui la portata delle cascate è massima.

Dove alloggiare: presso il sito sono presenti alcuni hotel. In alternativa si può soggiornare a Daxin.

Da Cina in Italia di ottobre 2017