La posizione corrente:Home > Spettacoli

Visioni contemporanee: il cinema italiano in Cina

2018年10月11日 21:39 fonte:  autore: redazione

 

In occasione della XVIII Settimana della lingua italiana nel mondo, il Dong Film Fest porta a Shanghai una rassegna di film sull’Italia

                                                 

Il nuovo cinema italiano sbarca in Cina. Dal 13 al 17 ottobre si svolgerà a Shanghai la rassegna cinematografica Visioni Contemporanee, iniziativa curata dall'Associazione Dong, realtà torinese che dal 2016 progetta e realizza nel capoluogo piemontese Dong Film Fest, il festival italiano dedicato al cinema cinese indipendente.

La rassegna in terra d'Oriente, che ha preso forma e sostanza grazie al prezioso sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Shanghai, porterà nelle sale cinesi il nuovo cinema italiano: in selezione ci sono sette tra i film più rappresentativi della recente produzione italiana, di cui cinque opere prime realizzate da giovani registi emergenti. Il viaggio inizia da Roma, con Orecchie di Alessandro Aronadio, prosegue con Cuori puri di Roberto De Paolis, La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, Cratere, esordio di Silvia Luzi e Luca Bellino, Tito e gli alieni di Paola Randi, La guerra dei cafoni di Davide Barletti e Lorenzo Conte e, a conclusione, Manuel di Dario Albertini.

Il festival propone, dunque, un iter ideale attraverso l’Italia e le sue storie, esplorando diverse forme di racconto messe in scena con l'obiettivo di presentare a docenti, studenti e cittadini cinesi il nostro Paese e il fermento creativo che lo sta animando.
L'iniziativa si colloca all'interno di un progetto internazionale più ampio, nel quale rientrano appieno le attività portate avanti dal Dong Film Fest, mirato a creare un dialogo tra Italia e Cina, tra Occidente e Oriente, che possa aiutare a conoscere e comprendere le reciproche culture. Visioni Contemporanee, quindi, realizza quello scambio di visioni tra professionisti e pubblico italiano e cinese.